Cerca
  • Laura Invernizzi

Case Histories (sognando Edimburgo)

Sarei dovuta essere in giro per la Scozia a visitare rovine e distillerie di whisky (e magari fare due tiri a golf), ma il mio viaggio è rinviato a data da destinarsi.


Avevo previsto – per rimanere in tema – tre puntate a tema con altrettante serie TV ambientate qui, ve ne propongo solo una, ma che mi permette ancora una volta di parlare di libri e adattamenti cinematografici/televisivi.

Si tratta di Case Histories, tratta dai libri di Kate Atkinson, una delle più importanti scrittrici del panorama narrativo inglese, diventata nel 2011 Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico per meriti letterari.

In particolare quelli che hanno per protagonista Jackson Brodie, ex ispettore di polizia, ora investigatore privato.

La serie TV (che prende il titolo dal primo libro) è composta da due stagioni (6 episodi di 60 minuti la prima e 3 di 90 minuti la seconda) trasmesse dalla BBC nel 2011 e 2013 e ambientate ad Edimburgo (la scrittrice invece ha scelto Cambridge).


Protagonista Jackson Brodie, interpretato da Jason Isaacs, attore inglese presente anche in Harry Potter nel ruolo di Lucius Malfoy.

E’ quello che automaticamente inserisco nella categoria “detective stropicciato” anche se qui abbiamo appunto un ex poliziotto ora investigatore privato - principalmente di questioni di adulterio o salvataggio gatti di anziane signore come avviene nella prima puntata.

Nonostante l’aspetto tosto – come lo descrive la stessa scrittrice – e la facilità di ammaliare le donne - è empatico ed incapace di resistere alle richieste di aiuto che sembrano quasi venirgli incontro o meglio addosso - spesso in realtà vede tra i dettagli insignificanti delle storie sospette o dei cold case...poi c’è un lutto famigliare che si porta dietro dall'infanzia e che emerge sotto forma di flashback soprattutto quando fa jogging.

Ha un ex moglie che decide di trasferirsi dall’altra parte del mondo portandosi dietro l’arguta figlia.


Ho visto la serie molti anni fa ma c’è un particolare legato alla bambina che mi porto dietro: ama fare colazione con il Marmite, a base di estratto di lievito - pare che si ami o si odi - e ogni volta che lo trovo sullo scaffale in un supermarket etnico mi torna in mente Case Histories (ma non ho ancora avuto il coraggio di comprarlo!)


Chiudo parentesi e torno a parlare della serie:

sono storie come dicevo prima che riemergono dal passato, casi vecchi di anni, persone scomparse o aspetti di cui la polizia non presta attenzione, ma che non sfuggono al ns protagonista.

A proposito di polizia si nota qualcosa di non risolto tra Jackson e la detective Louise Munroe che comunque chiude un occhio sulle sue attività e investigazioni.

Ad interpretarla Amanda Abbington (ex compagna di Martin Freeman e presente anche lei nella terza stagione di Sherlock).


Nella mia vecchia trasmissione “Quando arrivano gli Inglesi?” davo spazio alla musica e ai video dei titoli di testa….devo dire che in questo caso sono fuorvianti perché sembra si stia parlando di una serie leggera e senza troppe pretese.

Non che sia cupa, eh…. anzi una delle critiche mosse dalla stampa è che non abbia grossi colpi di scena o suspense.

La potrei definire malinconica con quel suo modo di guardare il passato e cercare di sbrigliare le matasse lasciate lì per tanti – troppi anni – e spesso aprire il vaso di Pandora non è piacevole.


La serie TV non è mai uscita in Italia, si possono trovare i dvd, ma anche qualcosa su YouTube mentre per quanto riguarda i libri sono stati tradotti in italiano (li elenco in ordine cronologico)

Per Einaudi sono usciti i primi due I casi dimenticati, "Case Histories" e Un colpo di fortuna "One Good Turn" che facendo il parallelo con la serie sono il tema dei primi 4 episodi.

Marsilio ha pubblicato mettendo come sottotitolo Le indagini di Jackson Brodie Vol. 1-2. Aspettando buone notizie, "When Will There Be Good News?" (5-6 episodio) e Tutti i bambini perduti, "Started Early, Took My Dog" (1 episodio 2 stagione) mentre gli altri due sono testi originali creati per la TV.


Manca per ora la traduzione in italiano dell’ultimo libro Big Sky uscito nel 2019.


Curiosità, da un testo di Kate Atkinson, Shonda Rhymes ha creato la serie The Catch (uscita anche in Italia nel 2017 su Fox*) con protagonista Mireille Enos, quella di The Killing, ma con un abbigliamento decisamente più fashion!


*si trova ora su Disney+

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti